Capo Nord (Norvegia)

Capo Nord (Norvegia)

Capo Nord è il punto più a nord d’Europa, situato nel profondo del Circolo Polare Artico, Capo Nord offre avventure artiche come cani da slitta d’inverno e mesi di infinita luce solare d’estate.
Un posto nell’estremo nord, dove le gelide acque dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Artico si mescolano.

Capo Nord, nella Norvegia settentrionale, un posto dove non c’è un pezzo di terra affiorante tra te e il Polo Nord ad eccezione delle isole Svalbard, e dove il sole d’estate non tramonta mai tra la metà di maggio e la fine di luglio.

Molti visitatori amano godersi il sole di mezzanotte o il tramonto sul Mare di Barent dal promontorio di Capo Nord.

 


Il sole di mezzanotte (Norvegia)

Il sole di mezzanotte (Norvegia)

Il sole di mezzanotte è un fenomeno astronomico che si verifica nelle regioni poste a latitudini superiori o almeno pari a 66°33′ (circolo polare) e  accade nei periodi tra i due equinozi.

Questo fenomeno rende il giorno interminabile, unendo il tramonto e l’alba in un lungo abbraccio.
Si possono vivere sensazioni e vedere la natura e la fauna selvatica sotto una luce diversa, difficile da raccontare o da immaginare anche attraverso rappresentazioni fotografiche.

 


Geiranger (Norvegia)

Il Fiordo di Geiranger (Norvegia)

Il Fiordo di Geiranger (Geirangerfjord) è un’insenatura appartenente al più grande Storfjorden che, se non il più bel fiordo, è sicuramente tra i più belli del mondo.

In fondo al fiordo si trova la cittadina di Geiranger, che da il nome al fiordo, una piccola cittadina turistica che rappresenta anche il terzo porto più frequentato della Norvegia, per via delle circa 160 navi turistiche che nei quattro mesi estivi visitano giornalmente la cittadina.

La piccola cittadina è sotto il costante pericolo della Åkerneset, la montagna situata alle sue spalle che sta lentamente franando nel fiordo e che potrebbe causare uno tsunami tale da  radere al suolo la marina della città.

A poca distanza da Geiranger si trova la piccola città di Hellesylt, anch’essa scalo delle navi che effettuano le crociere nel fiordo.

Il villaggio di Hellesylt si trova in fondo al Sunnylvsfjord, che è una diramazione dello Storfjord, il villaggio è circondato da splendide montagne e valli che rendono magico questo posto.

Da Hellesylt a Geianger

Da non perdere, in quanto assolutamente mozzafiato, la navigazione turistica nel fiordo da Hellesylt fino ad arrivare a Geiranger.  Ci si troverà immersi in un paesaggio unico al mondo, con cascate che scendono a picco sulle pareti del fiordo, che da solo vale quasi il prezzo di tutta una crociera. Le attrazioni principali e indimenticabili  della navigazione sono due cascate, poste una di fronte all’altra, una chiamata “Le Sette Sorelle” e l’altra “Il Pretendente”.

Da Hellesylt si può raggiungere Geiranger anche attraverso un percorso sulla terraferma toccando il lago di Hornindal, costeggiando successivamente il Nordfjord  fino a Stryn per poi raggiungere il monte Dalsnibba e arrivare a Geiranger.

In questo caso ci si addentra nel tipico paesaggio delle valli norvegesi fino a raggiungere il lago di Hornindal, il più profondo d’Europa (514 mt) che si costeggia fino a Stryn, famoso villaggio turistico.

Durante il percorso è possibile vedere diverse residenze estive norvegesi, con i caratteristici tetti tipici del Nord Europa coperti di erba per isolarsi meglio dal freddo.

Si prosegue poi lungo il fiume Stryn, famoso per la pesca del salmone, si oltrepassa l’omonimo lago per giungere fino a Hjelle per risalire fin su il monte Dalsnibba (1500 m. slm.),una salita con ben 11 tornati da affrontare, con panorami mozzafiato.


 

Isole Lofoten (Norvegia)

Isole Lofoten (Norvegia)

“La bellezza di questo luogo è semplicemente impressionante”
(Lonely Planet)

Le Isole Lofoten sono un arcipelago nella Norvegia del Nord e sono caratterizzate da montagne che finiscono a strapiombo sul mare.

Si trovano sopra il circolo polare artico al 68° parallelo, ma nonostante ciò il clima è piuttosto mite grazie alla corrente del golfo.

 Data la latitudine, le Lofoten sono interessate dal fenomeno del Sole di mezzanotte e considerate uno dei luoghi ideali per l’osservazione delle aurore boreali.

Se si cercano esperienze indimenticabili nella natura, alle Lofoten non si avranno  delusioni.


Trondheim (Norvegia)

Trondheim (Norvegia)

Trondheim si trova nella frastagliata costa occidentale della Norvegia, al centro di uno dei fiordi più belli, il Trondheimsfjorden.

Prima capitale della Norvegia, è oggi la terza città dello stato dopo Oslo e Bergen. Caratterizzata da ampie vie e da un centro in parte pedonale, è un luogo davvero delizioso, con una lunga storia alle spalle. Grazie al gran numero di studenti che vi abitano, è anche estremamente vivace.

Trondheim è chiamata in molti modi. Città degli studenti, della tecnologia, della cultura, del ciclismo e del cibo. Gli oltre 30.000 studenti, molti dei quali iscritti alla facoltà di scienza e tecnologia, lasciano il segno sulla città e contribuiscono a un elevato livello di innovazione e una vivace vita culturale.

Da vedere  Il Museo delle Tradizioni Locali  (Sverresborg Trøndelag Folkemuseum).  A ovest del centro, questo museo delle tradizioni locali è uno dei migliori del suo genere in Norvegia. Sono esposti manufatti di uso comune degli ultimi 150 anni.

La maggior parte del museo, che comprende oltre 60 edifici d’epoca, è all’aperto e si estende in prossimità delle rovine del castello di re Sverre, offrendo bei panorami della città dall’alto.

Nella parte dedicata all’insediamento urbano, si può ammirare una piazza centrale del mercato intorno alla quale sono disposte case, l’ufficio postale, uno studio da dentista e altri negozi. Ci sono poi edifici agricoli provenienti dal Trøndelag rurale, la minuscola chiesa in legno di Haltdalen, del XII secolo, e un paio di piccoli musei dedicati alle telecomunicazioni (dove troverete alcuni bellissimi apparecchi telefonici d’epoca).

 Simbolo della città è la Cattedrale di Nidaros, opera di molte ristrutturazioni, la più importante nel 1869, che le diedero uno stile gotico-romanico.  è stata la sede delle incoronazioni dei re di Norvegia.

Su di un colle ad est della città, si erge la Fortezza di Kristiansen, costruita tra il 1681 e il 1684.

 


Tromso (Norvegia)

Tromsø (Norvegia)

Tromsø si trova a 350 kilometri a nord del Circolo Polare Artico ed è la più grande città della Norvegia del nord.

La città è nota per la vivace vita notturna, è abitata da una comunità multi-culturale formata da oltre 100 nazionalità nonché punto di partenza per le spedizioni verso l’Artico. Da qui il suo soprannome: “Porta sull’Artico”.

La città è anche conosciuta come la “Parigi del Nord” e si dice che la somma di tutti i posti a sedere nei vari pub, ristoranti e caffè, renderebbe possibile a tutti gli abitanti di Tromsø di uscire contemporaneamente.

Il centro cittadino, che contiene il più alto numero di antiche case in legno della Norvegia del Nord, è situato su un isola ma il resto della città si sviluppa anche ad est, sulla terraferma con collegamenti assicurati da ponti e da un tunnel sottomarino.

Tromsø è uno dei migliori posti al mondo per osservare il fenomeno dell’aurora boreale, poiché non è né troppo a nord né troppo a sud.

Da vedere il piccolo museo storico-polare che conserva reperti delle spedizioni polari, che partirono quasi tutte da Tromsø.

Rilevanti anche Polaria, il museo naturalistico norvegese delle regioni artiche.

Molto visitate sono la Cattedrale di Tromsø e la Cattedrale dell’Artico che costituiscono per la città l’ideale continuazione tra il presente ed il passato