Ragusa

Provincia di Ragusa

 

 

Ragusa e Ragusa Ibla

 

 

Modica

 

 

Scicli

 

 

Donnafugata

Il castello di Donnafugata si trova nel territorio del comune di Ragusa, a circa 15 chilometri dalla città e accoglie i visitatori con una facciata in stile neogotico, coronata da due torri laterali.

Il castello, si sviluppa su tre piani e su una superficie di circa 2500mq., conta oltre 120 stanze di cui solo una ventina visitabili.

Intorno al castello si trova un ampio parco con alcune “grotte” artificiali dotate di finte stalattiti (sotto il tempietto) e un particolare labirinto in pietra costruito nella tipica muratura a secco del ragusano.

 

 

Marina di Ragusa

Marina di Ragusa è una frazione di Ragusa situata sulle sponde del Mar Mediterraneo. Si trova a circa 25 km da Ragusa ed è caratterizzata da una lunga spiaggia sabbiosa.

 

 

Marina di Ragusa – Punta Secca

Punta Secca è un piccolo borgo marinaro, frazione di Santa Croce Camerina in provincia di Ragusa, che prende il nome, probabilmente dalla presenza di una piccola formazione di scogli di fronte alla spiaggia di levante, appunto una “secca”.

Il borgo deve la sua recente popolarità al fatto che qui è stato ambientato uno dei set cinematografici delle serie televisive Il commissario Montalbano. La casa di Salvo Montalbano si trova, nelle serie, in una villetta nella piazzetta del borgo.

Da vedere il faro di Punta Secca, un faro a ottica fissa.

 

Modica

Modica

Modica è un comune italiano  della provincia  di Ragusa in Sicilia, nota soprattutto per la produzione del tipico cioccolato di derivazione azteca.

Il suo centro storico rappresenta uno degli esempi più significativi di architettura tardo barocca e, nel 2002, è stata inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Da vedere assolutamente il Duomo di San Giorgio, che viene spesso indicato come monumento simbolo del Barocco, dove si arriva salendo una scalinata di ben 164 gradini. La prospettiva frontale di tutto l’insieme è arricchita da un giardino pensile su più livelli, detto Orto del Piombo.

Un’altra chiesa da visitare, dichiarata Chiesa Madre al pari di San Giorgio, è il Duomo di San Pietro, anch’essa fa parte della lista dei Monumenti Bene dell’Umanità dell’UNESCO.

 


 

Noto

Noto

Noto, definita la “Capitale del Barocco“, è un comune italiano della provincia di Siracusa, in Sicilia.

Nel 2002 il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, insieme con le altre città tardo barocche della Val di Noto.

Girando per la cittadina, si possono ammirare delle meraviglie come la Basilica Cattedrale di San Nicolò, Inserita nella lista mondiale dei Beni dell’Umanità dell’UNESCO, la Chiesa di San Carlo al Corso, nota anche come Chiesa del Collegio per l’annesso monastero dei gesuiti, la Chiesa di San Domenico, la Chiesa di San Francesco d’Assisi all’Immacolata, tra i più imponenti edifici religiosi di Noto, nonché il Palazzo Ducezio o palazzo del municipio e la Porta Reale o Ferdinandea, simbolo dell’ingresso nella città.

 


 


Infiorata di Noto 2018

A Noto, ogni anno, la terza domenica di maggio viene dedicata all’infiorata.
Manifestazione tra le più belle della Sicilia che si svolge principalmente nella Via Nicolaci.
Il tema dominante per l’infiorata del 2018  è stata la Cina.

Caltagirone

Caltagirone

Caltagirone è un comune della provincia di Catania.

Centro agricolo situato nella Sicilia centrale, è famoso per la produzione della ceramica, attività sviluppata nei secoli a partire dai tempi della Magna Grecia; oltre al vasellame, elementi di spicco nella produzione locale sono le figure in terracotta ed i fischietti.

Il centro storico è stato insignito del titolo di Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2002.

Tra i principali punti di interesse turistico del centro storico si segnala la lunga Scalinata di Santa Maria del Monte o comunemente detta “La Matrice”, in cui ognuna delle 142 alzate è decorata con un differente motivo di piastrelle in ceramica che riprendono gli stili del passato.